One belt, one road…la nuova via della seta

Ripercorrere i passi di Marco Polo e raggiungere la Cina. L’impero celeste ne ha fatta una delle sue aprendo il portafogli e lasciando tutti senza fiato proponendo la restaurazione, in chiave moderna, dell’antica via della seta. One belt one road il motto di questa iniziativa. La notizia è di quasi quattro anni fa, del 2013,…

Embargo, chi decide dove non si vendono le armi

Embargo. Una parola che riporta alla mente Cuba o la Nord Corea. Ma ci sono vari tipi di sanzioni. Oltre a quelle economiche, anche quelle militari che riguardano le armi. A creare un archivio dei divieti di vendere armi a determinati Paesi nel mondo ci ha pensato il Sipri, Stockholm international peace research institute. Qui sotto…

La politica internazionale nel 2017…qualche previsione

Cosa ci riserverà il 2017 secondo gli studiosi consultati dall’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (Ispi)? Ecco l’infografica realizzata da Imerica che racchiude i dati di un questionario che l’Ispi ha rivolto a 130 esperti di politica internazionale.

Fotogiornalismo, tra verità, verosimiglianza, etica ed educazione al bello

Ultimamente torno spesso sui miei passi per approfondire argomenti già trattati. Leggendo il mensile Maledetti Fotografi ho trovato spunti interessanti sul fotogiornalismo. La raccolta di interviste fatte da Enrico Ratto a professionisti di fama internazionale, mi ha messo davanti a questioni di cui ero al corrente, ma che ora mi appaiono sotto un’altra luce. Sarà…

Waiting for health…in attesa di cure

Una gallery di 12 fotografi diversi in 12 Paesi del mondo. Un lavoro pubblicato sul sito Waitingforhealth.org per descrivere la situazione sanitaria non solo nei Paesi in via di sviluppo, ma anche in quelli più sviluppati. Un contrasto che denuncia la precarietà di vita in molte parti del mondo dove sempre meno persone hanno facile accesso…

Sangue artificiale per i medici da campo in un prossimo futuro?

Spesso gli ospedali che devono prendersi cura dei feriti in zone di guerra devono fare i conti con la carenza di sangue. Le trasfusioni sono impossibili o comunque rese difficili dalla mancanza di sacche ematiche. Da circa 80 anni si cerca di trovare una soluzione e numerosi studi hanno percorso la strada del “sangue artificiale”….

Il mercato del fotogiornalismo di guerra

Il mestiere del fotografo di guerra? Più per passione che per guadagno. A parlare è Alessandro Rota, classe 1988, un giovane fotoreporter che ha lavorato in Paesi come Iraq, Afghanistan, Sud Sudan e Somalia, pubblicando sia in Italia che all’estero. Terminati gli studi di design al Politecnico di Milano ha frequentato corsi serali di fotografia…

Edward Curtis, il fotografo della frontiera del west

La cultura Pellerossa è arrivata a noi tramite vari filtri tra cui la filmografia hollywoodiana. Oggi i Pellerossa appartengono a una categoria sociale tra le più disagiate negli Stati Uniti. Povertà, droga, alcolismo e delinquenza sono i problemi più comuni. Eppure un tempo, prima dello sterminio, “gli indiani” erano un mosaico di popoli con tradizioni…

La guerra si vince anche con la mistificazione

Una strategia nota quella di mistificare la realtà per avvalersi del sostegno del popolo o, ai nostri tempi, dei media. Lo gli antichi che attraverso poemi epici, storie e narrazioni, investivano di un’aura quasi magica e divina i propri guerrieri, mortificando il nemico con descrizioni al limite del paradossale. I Greci, poi, la sapevano lunga….

La settima arte vittima del conflitto in Kashmir

Le tensioni tra India e Pakistan riguardo il Kashmir non si placano. Il nuovo focolaio si è acceso a causa dell’assalto di un commando di militanti (Jaish-e-Mohammed secondo fonti indù) alla base militare indiana di Uri il 18 settembre 2016 uccidendo 18 persone. Nuova Delhi ha risposto con una “operazione chirurgica” per eliminare il pericolo…