I bambini lottatori in Thailandia

Non sono combattimenti tra cani o galli, nemmeno corride o corse dei topi. Nel bel mezzo dell’arena, nel tripudio generale, ci sono dei bambini. Le immagini qui sotto sono state pubblicate sull’account instagram di LensCulture e scattate da Sandra Hoyn, una fotografa indipendente con base ad Amburgo. Hoyn si occupa prevalentemente di problemi sociali, ambientali e diritti umani. Il suo lavoro, riassunto in queste poche foto, si è focalizzato sui combattimenti dei bambini in Thailandia. Per molte famiglie, l’unico modo per sfuggire alla povertà è costringere i propri figli all’interno di un ring.

Questa giovane lottatrice ha solo 6 anni. Iconica la sua posizione; messa all’angolo

Fanta, 6 anni, dopo la vittoria di un match. Allenata fin da piccola nell’arte marziale del Muay Thai

La vittoria non arride a tutti. Solo chi vince può sperare di risalire la china.

Un bambino si prepara a riprendere il suo match. La pressione sui giovani combattenti è altissima, soprattutto da parte dei familiari.

Fighting for a Pittance: Thai boxing, also called Muay Thai, ranks among the world’s toughest and most violent martial arts. The sport is often associated with fighters sustaining serious injuries. Furthermore, many boxers in Thailand are not seasoned adults—but rather young children. It is not uncommon for children as young as 6 to take part in competitions.  Here, a coach shouts at a boy during a break in the fight. — Hi, this is Sandra Hoyn (@sandrahoyn) taking over LensCulture’s Instagram feed for the week. I am an independent photographer based in Hamburg, focusing on social, environmental and human rights issues. This week I will share work from Thailand, Burma, Indonesia and India. I hope you enjoy! — In 2014, Sandra was named a LensCulture Emerging Talent—this year’s call is still open for entry! Deadline: October 18. Learn more in our bio link!

A post shared by LensCulture (@lensculture) on

Incoraggiare alla violenza per l’unico obiettivo possibile: vincere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...