E se la crisi in Medioriente fosse una partita a scacchi?

La crisi in Medioriente ha la coda lunga ed è rappresentata dai migranti che stanno arrivando in Europa. Nonostante Serbia e Bulgaria si stiano affannando a costruire muri per bloccare il flusso, ciò che vediamo arrivare non sono altro che gli effetti di un mosaico di politiche diverse. Gli attori di questa tragedia sono sempre gli stessi, anche se recitano copioni diversi a seconda dell’atto. Chi sono i protagonisti? Che ruolo hanno? Eccoli spiegati attraverso il linguaggio semplice degli scacchi. A ognuno il suo pezzo, a seconda della propria capacità di gestire l’emergenza guerra-rifugiati.

 

Untitled Infographic

 

 

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. giomag59 ha detto:

    Chiarissima sintesi! A volte si ha l’impressione però che l’alfiere non esista…

    Mi piace

    1. Alessio Chiodi ha detto:

      Anche questo è vero…esiste più sulla carta che sulla scacchiera…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...